Torta di Sant'Andrea - Le ricette di casa cavalli

Vai ai contenuti

Menu principale:

Torta di Sant'Andrea

Ingredienti per 1 torta

Per il Pan di Spagna:
4 uova
220 g di farina 00
220 g di zucchero
1 bustina di vanilina

Per la crema pasticcera:
4 tuorli
150 g di zucchero
75 g di farina 00
500 ml di latte
la scorza di 1/2 limone

Per la crema chantilly:
500 ml di panna fresca
500 ml di crema pasticcera

Per la bagna:
Caffè

Inoltre:
Scorza d'arancia
Cioccolato fondente
Burro
Mandorle a scaglie

Procedimento

Per il Pan di Spagna: nella ciotola della planetaria montate con la frusta le uova con lo zucchero. Quando inizierà a diventare spumoso aggiungete la farina setacciata insieme alla vanilina. Montate ancora e quando sarà soffice versate il tutto in una tortiera rotonda (22-24 cm di diametro), imburrata e infarinata. Infornate a forno già caldo a 180° per 35 minuti. Preparate la crema pasticcera: Con una frusta montate molto bene i tuorli con lo zucchero, intanto far riscaldare il latte con la scorza di limone a strisce (attenzione a non prendere la parte bianca). Aggiungere la farina e filtrate il latte alla crema di uova e zucchero e amalgamate per 2 minuti. Poi rimettete il tutto in un pentolino o in una ciotola e cuocere, frustando qualche volta, a bagnomaria per 15 minuti. Far raffreddare. Quando sfornerete il Pan di Spagna, sformarlo e farlo raffreddare. Poco prima di montare il dolce, preparate la crema chantilly. Nella ciotola della planetaria montate la panna. Poi aggiungete la crema pasticcera alla panna e amalgamate dall'alto verso il basso. Pelate 1 arancia (senza prendere la parte bianca). Poi tagliate la scorza a zeste. Quando il pan di Spagna e crema saranno fredde regolate la parte superiore del pan di Spagna e tagliatelo a metà e bagnate entrambe le parti con il caffè. Farcitelo con la crema pasticcera. Chiudere con la seconda parte di Pan di Spagna. Coprite tutta la torta con uno strato di crema chantilly e poi sui bordi mettete delle mandorle a scaglie. Sopra coprite con del cioccolato fondente grattugiato e la zeste.


 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu